LABORATORIO APPROVATO DAL CONSIGLIO DIRETTIVO DELL'ASSOCIAZIONE IN DATA 08.10.10

TORINO - Referente del Conservatorio G. Verdi : ELENA CROLLE

ALESSANDRIA - Referente del Conservatorio A. Vivaldi: STEFANO MARINO

sabato 24 marzo 2012

Mendelssohn e Brahms al Tempio Valdese

24 marzo 2012

Tempio valdese corso Vittorio Emanuele II n. 23, Torino, ore 21:00

Stefano Marino segnala

CORO POLIFONICO DI LANZO

Felix Mendelssohn-Bartholdy
Mottetti latini opera 39 n° 1-2. Hebe deine augen auf da Elijah opera 70. Da nobis pacem (Verleih uns Frieden). Tre Mottetti opera 69. Wer nur den lieben Gott lässt walten, cantata opera 111 n° 2. Höre meine Bitte opera 91. Sonata opera 65 n° 2 per organo  
Johannes Brahms. Preludio-corale e fuga su O Traurigkeit, o Herzeleid per organo. Mottetto Ach, arme Welt opera 110 n° 2. Geistliches Lied opera 30. Mottetto Schaffe in mir, Gott opera 29 n° 2 . Mottetto O Heiland, reiss die Himmel auf opera 74 n° 2
EMANUELE PERACCHIONE, GIANCARLO BEZZE, organo; ROSSELLA GIACCHERO, soprano; ARCANGELO POPOLANI, direttore
Ingresso a pagamento

mercoledì 1 febbraio 2012

Valery Gergiev a Lingotto Musica


  venerdì 3 febbraio 2012 ore 20:30 Auditorium Giovanni Agnelli
  Orchestra del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo
  Valery Gergiev direttore

  Ĉajkovskij Romeo e Giuletta, Ouverture fantasia
  Prokof’ev Romeo e Giulietta, Selezione dal balletto
  Berlioz Symphonie Fantastique op. 14

domenica 11 dicembre 2011

LISZT per organo

Segnalazione di Stefano Marino


Come trascorrere la sera di sabato 10 dicembre? Una domanda che ha una bella risposta. Al Santo Volto, naturalmente, in compagnia di Organalia. Infatti, la rassegna della Provincia di Torino, sostenuta da Fondazione CRT, propone il 4° concerto della rassegna Suoni d'Inverno proprio in quella splendida chiesa, opera dell'elevetico Mario Botta, in compagnia di un organista di livello internazionale qual è Francesco Finotti. Se poi l'abbinamento propone Franz Liszt con la possibilità di ascoltare la "voce" del grandioso organo a tre tastiere costruito dalla Fratelli Ruffatti di Padova nel 2007, allora non ci sono più dubbi. Il menù dell'appuntamento prevede un'apertura con le variazioni "Weinen, Klagen, Sorgen, Zagen", tratte dall'omonima Cantata di Johann Sebastian Bach a cui farà seguito la suite, tutta natalizia, "Weihnachtsbaum", all'interno della quale si potranno trovare un Antico canto natalizio, I pastori al presepio, La marcia dei tre re magi, Ninna nanna e Le campane della sera. Questa idilliaca e articolata suite condurrà il pubblica a un brano di notevole spessore musicale, quel Preludio e Fuga sul nome di Bach che, com'è noto, quale acronimo rappresenta la sequenza delle note musicali, secondo la tipologia tedesca che le connota con le lettere dell'alfabeto (A=LA), sib la do si naturale. Per volgere alla conclusione, Francesco Finotti ha scelto Due Consolazioni in Mi maggiore e la grandiosa Fantasia "Ad nos ad salutarem undam": L'ingresso, come di consueto, è libero e gratuito. L'accesso al pubblico sarà consentito a partire dalle 20.30.
E. Pocorobba



lunedì 28 novembre 2011

FESTA DEL VISCHIO (segnalazione di Elena Crolle)

Festa del Vischio che si terra l'8 dicembre a Saint-Denis e nella quale saranno ospiti i MATER DEA. Chi volesse partecipare ed avesse intenzione di prenotare per la cena Celtica è pregato di farlo al più presto! Ecco i dettagli sul manifesto, vi aspettiamo!

giovedì 13 gennaio 2011

Segnalazione del presidente di Comitato

27 GENNAIO - 10 FEBBRAIO 2011 // RAI NUOVAMUSICA 2011. THE FUTURE SOUND OF CLASSICAL


Auditorium Rai “Arturo Toscanini”, Torino
giovedì 27 gennaio, venerdì 4 e giovedì 10 febbraio 2011

L’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Associazione Culturale Situazione Xplosiva e il Festival Internazionale di Musiche e Arti Elettroniche Club To Club sono lieti di presentare, dopo il successo di pubblico e critica dell’edizione 2010, l’appuntamento con la rassegna Rai NuovaLounge all’interno di Rai NuovaMusica 2011, realizzato grazie al sostegno della Città di Torino e la Regione Piemonte.Dal 27 gennaio al 10 febbraio 2011 l’Orchestra Sinfonica della Rai propone tre concerti con i protagonisti della scena musicale contemporanea, prime assolute e italiane insieme a testi che hanno fatto la storia della musica del nostro tempo, interpretati da direttori e solisti di sicuro prestigio.

Xplosiva e Club to Club, interlocutori riconosciuti e autorevoli per l’ideazione e la realizzazione di interventi innovativi e trasversali fra il suono elettronico contemporaneo e le diverse arti a Torino e in Italia, presenteranno nel foyer dell’Auditorium Rai live, dj set e rielaborazioni di alcune composizioni eseguite in sala, unendo il mondo della musica contemporanea con quello dell’elettronica.L’elettronica di Xplosiva e Club To Club è presente con live e dj set prima di ogni concerto della rassegna per accogliere il pubblico, e durante l’intervallo con campioni e frammenti prelevati da una delle opere appena eseguite, trovando inauditi percorsi e dimensioni nei remix degli artisti elettronici Bottin, passEnger&xluve e Francesco Fantini.

Il producer, dj e sound designer Bottin (Venezia) elabora Incontri per 24 strumenti di Luigi Nono all’evento inaugurale della rassegna, celebrando i 20 anni dalla scomparsa del grande compositore veneziano; passEnger&xluve, torinesi, interpretano The Hague Hacking di Louis Andriessen per grande ensemble e Katia e Marielle Labèque ai due pianoforti, mentre Francesco Fantini, musicista nato a Savona e residente a Istanbul, remixa 6 per orchestra sinfonica del giovane compositore Emanuele Casale, eseguita durante la settimana inaugurale del Teatro La Fenice di Venezia nel 2003.

Le esibizioni degli artisti elettronici Bottin, passEnger&xluve, Francesco Fantini sono realizzate in collaborazione con Premio 2061 (Bottin), assegnato dal Comitato Italia 150 e Club To Club ai più visionari artisti elettronici italiani in occasione dei festeggiamenti per il 150mo anniversario dell’Unità d’Italia in programma a Torino nel 2011, PiemonteGroove (passEnger&xluve), la community dance-elettronica piemontese sviluppata da un’idea di Xplosiva insieme a Regione Piemonte, e con Zeitgeist, progetto speciale live-media di Club To Club e del pluripremiato artista catalano Carlos Casas per il decennale del Festival Internazionale di Musiche e Arti Elettroniche fra Torino e Istanbul.

Dopo la prima, entusiasmante esperienza di Rai NuovaMusica 2010, l’Auditorium Rai si aprirà nuovamente all’elettronica, facendo interagire la musica di alcuni fra i migliori giovani producer italiani con i suoni e le idee che provengono dalla musica classica contemporanea, fra le opere dei maestri consacrati e quelle dei nuovi talenti, immaginando la musica del XXI secolo.

PROGRAMMA
Tutti i concerti e i remix elettronici sono trasmessi su Rai Radio3

GIOVEDI 27 GENNAIO 2011
ore 20.30 Foyer - Rai NuovaLounge - Bottin (Venezia) Dj set
ore 21 Auditorium - Concerto

Pascal Rophé direttore

Luigi Nono (1924-1990) Incontri per 24 strumenti (1955)
Francesco Filidei (1973)Macchina per scoppiare pagliacci per doppia orchestra (2005) prima esecuzione italiana
Christophe Bertrand (1981-2010)Mana (2004/2005) prima esecuzione italiana

Intervallo - Foyer - Rai NuovaLounge - Bottin (Venezia) Live set

Arnold Schönberg (1874-1951)Fünf Orchesterstücke op. 16 (1909/1949)
Valerio Sannicandro (1971)Beweise über die Abwesenheit der Seele per orchestra (2008) prima esecuzione italiana
Luigi Nono A Carlo Scarpa architetto, ai suoi infiniti possibili per orchestra a microintervalli (1984)

VENERDI 4 FEBBRAIO 2011
ore 20.30 Foyer - Rai NuovaLounge - PassEnger + xluve (Torino) Live set
ore 21 Auditorium - Concerto

Frank Ollu direttore
Katia e Marielle Labècque pianoforti

Giorgio Colombo Taccani (1961) Memoria per orchestra (1995/2010) prima esecuzione assoluta
Louis Andriessen (1939)The Hague Hacking per due pianoforti e grande ensemble (2008) prima esecuzione italiana

Intervallo - Foyer - Rai NuovaLounge - PassEnger + xluve (Torino) Live set

Frédéric Durieux (1959) Traverses 1, 2 et 3 per grande orchestra (2003) prima esecuzione italiana
Anders Hillborg (1954) Exquisite Corpse per orchestra (2002) prima esecuzione italiana
Luciano Berio (1925-2003) Quatre dédicaces per orchestraFanfara (1982) Entrata (1980) Festum (1989) Encore (1978/1981)

GIOVEDI 10 FEBBRAIO 2011
ore 20.30 Foyer - Rai NuovaLounge - Francesco Fantini (Savona/Istanbul) Dj set
ore 21 Auditorium - Concerto

Matthias Pintscher direttore
Sonia Wieder-Atherton violoncello

Emanuele Casale (1974) 6 per orchestra (2003)
Wolfgang Rihm (1952) - in collaborazione con Rai Trade, nell’ambito dei progetti Réseau Varèse Versuchung (Hommage à Max Beckmann) per violoncello e orchestra (2008/2009) prima esecuzione italiana

Intervallo - Foyer - Rai NuovaLounge - Francesco Fantini (Savona/Istanbul) Live set

Matthias Pintscher (1971) Osiris per orchestra (2007) prima esecuzione italiana
Francesco Pennisi (1934-2000) Memorie e varianti - Concerto per orchestra (1980)

Biglietti per i singoli concerti a 5 euro per gli adulti e a 3 euro per i nati dal 1981 in poi, acquistabili online e prima di ogni concerto dall’11 gennaio. La biglietteria è aperta dal martedì al venerdì con orario continuato 10.00-18.00 e le sere dei concerti a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

BIGLIETTERIA:
Auditorium Rai “A. Toscanini”
Piazza Rossaro, Torino
Tel. 011.8104653-8104961

lunedì 10 gennaio 2011

Segnalazione del presidente di Comitato

(P. A. Renoir, Wagner)


PARSIFAL
di 
Richard Wagner

 

Stagione d'Opera e di Balletto
Foto di scenaFoto di scena
Il nuovo anno inizia con il Parsifal di Richard Wagner che andrà in scena a partire da mercoledì 26 gennaio alle ore 18 nell’allestimento firmato dal regista toscano Federico Tiezzi. Le scene sono di Giulio Paolini, pittore, scultore, artista di punta dell’arte concettuale, cui il Regio dedica un omaggio portando a Torino uno dei suoi allestimenti più significativi. L’Orchestra e il Coro del Teatro Regio saranno diretti dal maestro parigino Bertrand de Billy, attualmente Direttore principale presso l’Orchestra della Radio di Vienna, al suo debutto al Regio; entrambe i Cori (partecipa anche il Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio “Giuseppe Verdi”) saranno istruiti dal maestro Claudio Fenoglio. In scena un cast di livello internazionale con specialisti del calibro di Christopher Ventris e Christine Goerke.
Mercoledì 19 gennaio al Piccolo Regio Enrico Girardi cura il consueto Incontro con l'Opera.
Teatro Regio, 26 Gennaio 2011 - 6 Febbraio 2011



 (O. Redon, Parsifal)



giovedì 6 gennaio 2011

SUONI D'INVERNO

Quattro concerti d’organo caratterizzeranno Organalia – Suoni d’Inverno in questa prima settimana del 2011. Due si svolgeranno a Torino, gli altri rispettivamente all’Abbazia di Novalesa e a Susa.



Giovedì 6 gennaio, solennità dell’Epifanìa del Signore, si terrà, nella Chiesa Confraternitale del Santo Sudario (ingresso da via Piave 14) a Torino, con inizio alle 16, il 6° concerto della rassegna che sarà dedicato interamente a musiche ispirate dalla figura della Beata Vergine Maria. Infatti, il titolo del concerto “Ave Mater, semper Virgo” fa comprendere pienamente questo itinerario musicale – spirituale che sarà eseguito da due musicisti di particolare spicco nel panorama internazionale: l’organista MAURIZIO SALERNO, docente di Organo e Composizione organistica al Conservatorio di Brescia, titolare a Santa Maria della Passione a Milano e il soprano LAURA ANTONAZ, cantante particolarmente versata per il repertorio antico e barocco. Il programma prevede musiche di Dufay, Carissimi, Merula, Pasquini, Sances, Graziani. Sarà utilizzato l’organo costruito da Alessandro Collino nel 1858 – 59, appena restaurato nel 2009 dall’organaro torinese Marco Renolfi.



Venerdì 7 gennaio, il concerto avrà luogo nella Chiesa di San Tommaso, nella centralissima Via Pietro Micca a Torino, sempre con inizio alle 16. Alla console dell’organo costruito nel 1889 da Carlo Vegezzi Bossi, restaurato nello scorso anno dalla Ditta organara Brondino – Vegezzi Bossi di Centallo, siederà il celebre organista britannico JOHN SCOTT, attualmente titolare alla Saint Thomas church a New York. Il programma che si preannuncia fantasmagorico, prevede musiche di Edmundson, Purvis, Rutter, Liszt, Hulse, Howells, Messiaen, Yon, Fagiani, Baker e Duprè.



Sabato 8 gennaio, il concerto si terrà, sempre con inizio alle 16, all’Abbazia benedettina di Novalesa, complesso monastico di proprietà della Provincia di Torino. Alla console dell’organo più antico del territorio provinciale, costruito da Cesare Catarinozzi nel 1695, proveniente da Subiaco, restaurato da Glauco Ghilardi nel 2006, siederà l’organista torinese LUCA GUGLIELMI il quale svilupperà un programma intitolato “Cinquecentina d’organo” che permetterà al pubblico di ascoltare musiche di Pierre Attaignant, Girolamo Cavazzoni, Heinrich Isaac, Hofhaimer, Marc’Antonio Cavazzoni, Giulio Segni, Andrea Antico, Jan z Lublina, John Redford, Thomas Tallis, Jacopo Fogliano, Antonio de Cabezon, Luis Venegas de Henestrosa, Francisco de la Torre, Girolamo Parabosco e Andrea Gabrieli. Sarà questa l’occasione per presentare il cd ELEGIA (ELEORG 012/2010) con lo stesso titolo e gli stessi autori registrato nel mese di settembre all’Abbazia di Novalesa. Il concerto fa parte del cartellone di manifestazioni delle Minoranze linguistiche “Chantar l’Uvern” e si avvale del patrocinio del Comune di Novalesa.


Domenica 9 gennaio, infine, alle 21, nella Cattedrale di San Giusto, alla console dell’organo Francesco Vegezzi Bossi del 1934, suonerà il famoso organista torinese MASSIMO NOSETTI, titolare della Cattedrale di Torino, docente di Organo e Composizione organistica al Conservatorio di Cuneo. Il programma dedicato a Cèsar Franck e alla sua scuola permetterà l’ascolto di brani composti dallo stesso Cèsar Franck (Corale primo in La minore), Piernè, Marty, Tournemire e Vierne. Sarà l’occasione per presentare ufficialmente il primo cd registrato dal marchio ELEGIA (ELEORG 001/2009) interamente dedicato a Cèsar Franck, realizzato nel 2009 con il contributo della Città di Susa che ha concesso il patrocinio alla serata. Anche questo concerto fa parte del cartellone di manifestazioni delle Minoranze Linguistiche “Chantar l’Uvern”.



Tutti i concerti sono a ingresso libero e gratuito. Organalia è un progetto del Servizio Cultura della Provincia di Torino, sostenuto dalla Fondazione CRT.



Per ogni ulteriore informazione:

www.provincia.torino.it

www.organalia.org